Caricamento Uscite

« Tutti gli eventi

XIX° Raduno olio extra vergine a Spoleto e Montefalco dal 1° al 3 novembre 2019

1 Novembre, h.8:00 - 3 Novembre, h.17:00

XIX° Raduno olio extra vergine

a Spoleto e Montefalco dal 1° al 3 novembre

Dopo Perugia nel 2018 quest’anno torneremo a Spoleto, una delle città più belle dell’Umbria che ha saputo unire il fascino medievale alla modernità dei nostri tempi.

La Città di Spoleto e il suo territorio presentano una stratificazione di testimonianze del millenario evolversi della natura, della società umana e del rapporto tra questa e l’ambiente, in una parola della Cultura. Se ne infatuarono “turisti” d’eccezione come Michelangelo Buonarroti che al Vasari scriveva “Ho avuto piacere nelle montagne di Spoleto a visitare quei romiti di modo che io son tornato men che mezzo a Roma perché veramente non si trova pace se non nei boschi“.

 

Giosuè Carducci prima e Gabriele D’Annunzio poi, utilizzarono la loro poesia per decantare le bellezze del paesaggio spoletino. Pittori come l’inglese William Turner, l’americano Edward Peticolas o il danese Johan Ludvig Lund schizzarono nei loro taccuini pregevoli paesaggi e vedute della città.

Il romanziere francese Stendhal espresse grande ammirazione per “la passeggiata”, il tratto di strada, oggi Viale Matteotti, che dal centro storico si insinua tra il verde dei colli circostanti. Spoleto e in particolar modo il Ponte delle Torri ispirarono lo scrittore tedesco Johann Wolfgang Goethe, in una delle pagine più belle del suo Viaggio in Italia.

Spoleto, città antichissima, sorge ai piedi del Monteluco, luogo di antichi eremi. Fu un florido municipio romano i cui segni sono ancora evidenti nell’Arco di Druso e Germanico (23 d.C.), nel Teatro Romano (I sec. a.C.) e nella Casa Romana (I sec. d.C.).

Dal IV secolo divenne sede episcopale sviluppando una solida organizzazione ecclesiastica. La città svolse poi un ruolo politico fondamentale poco dopo l’arrivo dei Longobardi in Italia.

Nel 571 d.C Faroaldo costituì infatti il Ducato longobardo di Spoleto, che arrivò a comprendere buona parte dell’Italia centrale e rimase largamente

indipendente fino al 729 d.C., quando si assoggettò al re longobardo Liutprando. Dai più recenti studi, la Basilica di San Salvatore, edificio eccezionale e straordinariamente conservato posto ai margini della città, sembra doversi associare al periodo dell’indipendenza spoletina. Vi si rileva comunque in maniera evidente quella predilezione per l’architettura di prestigio riscontrabile in tutti gli altri Ducati, al Nord e al Sud, espressione delle aspirazioni longobarde. Il “maggiore monumento spoletino dell’antichità”, secondo l’archeologo spoletino Sordini, dal 25 giugno 2011 fa parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO, insieme ad altre sei importanti testimonianze monumentali italiane di epoca longobarda.

Dopo la caduta del regno longobardo nel 774 d.C., il Ducato passò sotto il controllo delle dinastie imperiali franche e tedesche, fino all’annessione allo Stato della Chiesa nel 1198. Nel 1362 il Cardinale Albornoz scelse Spoleto come nucleo strategico per la riconquista dello Stato Pontificio e ordinò a Gattapone la costruzione della Rocca, che dalla fine del XIV sec. divenne sede dei Rettori del ducato.

Il dopoguerra vide anni di dura crisi e si gettarono le basi del futuro, si diede il via a manifestazioni a cui il prestigio e lo sviluppo della città sono, ancora oggi, fortemente legati: nel 1947 fu fondato il Teatro Lirico Sperimentale, nel 1952 fu inaugurato il Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo e nel 1958 si svolse la prima edizione del Festival dei Due Mondi. Grazie a questi eventi la Città si è conquistata un ruolo di importanza internazionale nel mondo artistico e culturale e le attività connesse hanno assunto un ruolo primario nell’economia locale.

 

 

Programma :

Venerdì 1° novembre mattina arrivo, sistemazione e registrazione equipaggi presso l’area sosta camper CAMPO BOARIO in via dei Filosofi con coordinate GPS 42°44’47.76N 12°43’54.48E con possibilità di arrivo anche dal giovedì pomeriggio.

Servizi: parcheggio gratuito per 50 posti, con pozzetto di scarico e allacciamento idrico.
Il centro storico è raggiungibile a piedi in 15 minuti oppure con autobus di linea.
Alle ore 14,30 partiremo per il centro storico per una visita guidata alla città.

Nel corso della visita alla città con l’acquisto della SPOLETO CARD (8,00 €) visiteremo inoltre la Rocca Albonorziana, la Casa Romana, il Museo del Tessuto e del Costume, il Museo Archeologico e Teatro Romano,, la Galleria d’Arte Moderna G.Carandente e la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo.

Alla sera cena in libertà o in compagnia presso vicina trattoria su prenotazione.

Sabato 2 novembre ore 09,00 si riparte verso il centro storico.

Ore 12,00 rientro ai camper e pranzo in libertà.

Ore 14,30 partenza verso Campello sul Clitunno dove faremo una breve visita all’oasi naturale delle fonti del Clitunno. Parcheggio a dx lungo la strada o subito dopo su parcheggio a dx. A seguire continueremo verso Montefalco dove sosteremo sul parcheggio grande in Viale della Vittoria.

Ore 19,30 cena con prodotti tipici umbri e degustazione presso il Frantoio e Cantina della famiglia Montioni.

Domenica 3 novembre ore 09,00 per chi non è mai stato a Montefalco faremo un breve giro per le vie cittadine oppure possibilità di degustazione e acquisto presso il Frantoio e Cantina Montioni.

Ore 12,00 pranzo in libertà e a seguire rientro a casa.

Quota di partecipazione: Adulto € 30,00 – Ragazzi 10-14 anni € 15,00 .

La quota comprende la Spoleto Card con visita guidata e cena in frantoio.

Per informazioni e prenotazioni entro il 17.10.2019 chiamare Roberto al 348 7783165.

Il versamento della quota puo’ essere effettuato il giovedì sera dopo le 21,00 in sede ACMT o salvo accordi con il responsabile.

Dettagli

Inizio:
1 novembre, h.8:00
Fine:
3 novembre, h.17:00

Organizzatore

Roberto Boscarin
Telefono:
348 7783165

Luogo

Spoleto
Via dei Filosofi
Spoleto, Italia
+ Google Maps

Dettagli

Inizio:
1 novembre, h.8:00
Fine:
3 novembre, h.17:00

Organizzatore

Roberto Boscarin
Telefono:
348 7783165

Luogo

Spoleto
Via dei Filosofi
Spoleto, Italia
+ Google Maps